La Terapia Manuale Ortopedica è quella branca della fisioterapia basata sul ragionamento clinico che, attraverso tecniche altamente specifiche di riequilibrio muscolare, di mobilizzazione e manipolazione, si occupa del trattamento di patologie neuro- muscolo- scheletriche.
Ciò che però differenzia la Terapia Manuale da altre branche di medicina manuale è l’ accoppiamento, all’ interno del protocollo rieducativo, con l’ esercizio terapeutico, tappa fondamentale per creare un recupero funzionale vero, reale, completo e duraturo nel tempo.
La Terapia Manuale si rivolge a patologie e disfunzioni frequentissime come il mal di schiena, le cervicalgie, il mal di testa di origine muscolare e cervicale, le problematiche che colpiscono la spalla (impingment, lesioni cuffia dei rotatori, lussazioni), il ginocchio (trattamento post-chirurgico e conservativo), la caviglia, l’ anca e tutto ciò che colpisce l’ apparto muscolo-scheletrico.

Solo dopo un’ attenta valutazione funzionale, risultato di un capillare processo anamnestico e un esame obiettivo secondo un approccio bio- psico- sociale, viene stilato un programma di trattamento che ha i seguenti obiettivi:

  • informare il paziente (colloquio),
  • diminuire la reattivita (tecniche muscolari e mobilizzanti),
  • migliorare la mobilità (tecniche mobilizzanti e manipolative),
  • migliorare la funzione muscolare (esercizio terapeutico specifico).

 

Terapia manuale significa trattare il paziente otre il sintomo.