TECAR, acronimo di Trasferimento Endogeno Capacitivo e Resistivo, è la nuova frontiera della fisioterapia applicata nel campo della riabilitazione.

Il suo principio di applicazione si basa sulla possibilità di generare all’ interno dei tessuti lesi una movimentazione delle cariche elettriche degli ioni presenti nei tessuti corporei; tutto ciò si traduce in un aumento della temperatura interna, quindi in una riattivazione della riparazione cellulare accelerando i processi riparativi, garantendo tempi ridotti di trattamento e risultati immediati e stabili.

La tecarterapia rappresenta una svolta rivoluzionaria nella patologia traumatologica, nella patologia osteoarticolare e dei tessuti molli.

Tecarterapia svolge in sintesi tre azioni fondamentali:

    • immediata ed efficace azione analgesica che avviene agendo sulle terminazioni nervose;
    • azione drenante sui tessuti;
    • stimolazione funzionale del circolo periferico attraverso l’ incremento della temperatura endogena.

Principali indicazioni per la tecarterapia:
fratture, artrosi, artropatie, epicondiliti, tunnel carpale, cervicalgie, lombalgie, tendiniti, ecc…